Gli integratori servono a chi fa sport?

ranaSvolgere un’attività fisica regolare è ormai una necessità ben consolidata nella società contemporanea. I benefici sia a livello fisico che psicologico sono molteplici, alcuni dei quali non possono essere ottenuti altrimenti. Soprattutto in età giovanile, associare l’attività fisica ad uno sport, oltre agli effetti positivi per la salute giova alla vita sociale, oltre alla formazione del carattere attraverso la disciplina e una sana competitività, che deve essere mirata verso il miglioramento di sé stessi. Fare sport però comporta un utilizzo intensivo di energie, nonché un lavoro del corpo tale da sviluppare dei bisogni specifici. Allo sport si deve infatti accompagnare una dieta curata, che soddisfi pienamente il proprio fabbisogno in base al tipo di attività svolta, all’età, al sesso, alla corporatura. Tutto questo può rivelarsi piuttosto difficile da gestire, e gli integratori per sportivi possono essere una soluzione pratica e salutare.

La funzione di un integratore alimentare è quella di sopperire ad eventuali carenze di determinate sostanze che non si riescono ad assumere in quantità sufficienti attraverso la dieta. Prendiamo per esempio le proteine. Per uno sportivo l’assunzione di proteine è essenziale per il mantenimento della massa magra e lo sviluppo del tessuto muscolare. È noto che la carne è una delle fonti principali da cui ricavare questo tipo di alimento, però è altrettanto risaputo che il consumo di carne, in particolare quella rossa, in una dieta equilibrata deve essere moderato. Infatti le carni rosse, oltre alle proteine, introducono nell’organismo anche acidi grassi, grassi saturi, ormoni, colesterolo e altre sostanze da assumere con stretta moderazione – se non addirittura, secondo alcune linee di pensiero, da evitare. I vegetariani sopperiscono alla mancanza di carne nella loro dieta attraverso i latticini e i legumi, mentre per i vegani mantenere una dieta completa rimane ancora più complesso. Soprattutto se si fa sport.

Un integratore alimentare di proteine può essere una scelta salutare. Gli amminoacidi essenziali (molti dei quali il nostro organismo non è in grado di sintetizzare) vengono estratti dal siero di latte. Nonostante questa origine, il prodotto risulta perfettamente adatto anche agli intolleranti al lattosio, in quanto questo tipo di integratori è estremamente povero di questo tipo di zucchero. Oltre ad essere estremamente digeribile e altamente assimilabile, comporta un bassissimo apporto calorico, dato che ogni grammo di proteine equivale soltanto a quattro calorie. Ma quante proteine bisogna assumere? In media tra i 500 mg e il grammo per chilo di massa corporea. Il valore ovviamente varia in base alle proprie caratteristiche fisiche e al tipo di attività svolta. Il consiglio e la guida di un dietista o di un nutrizionista può rivelarsi essenziale. Infatti la cosa più importante prima di iniziare qualsiasi tipo di attività sportiva è quella di fare un check up presso il proprio medico di famiglia, e in seguito visitare uno specialista dell’alimentazione, che vi aiuterà a organizzare e mantenere una dieta equilibrata, adatta alle vostre esigenze, ed eventualmente completata da un buon integratore naturale.

Add Comment